La rivoluzione cristiana: la libertà

Ho inserito questa digressione nel post “L’inganno della predestinazione calvinista”

Del resto, la libertà è stata proprio un portato rivoluzione cristiana. Nell’antichità infatti quello di libertà era un concetto del tutto diverso da quello moderno. Ad Atene l’uomo libero è il cittadino che ha una condizione abbastanza agiata da poter partecipare alla vita pubblica. Il cittadino ateniese, inoltre, deve essere nato in città e – ovviamente – non deve essere uno schiavo. Anche in uno dei più grandi pensatori dell’umanità come Aristotele, la schiavitù era una pratica naturale. Lo schiavo, infatti, non riesce per natura ad essere un uomo, dove la qualità principale di quest’ultimo è la razionalità. Per i Romani la libertas si basava proprio sulla contrapposizione schiavo-civis. Fu l’avvento del Cristianesimo a eliminare le differenze fra i popoli, in virtù dell’uguaglianza universale. Ogni singolo uomo, infatti, è figlio di Dio ed è libero perchè può scegliere fra bene e male: è il principio di responsabilità. La Chiesa è un’assemblea, sì, ma di individui che restano tali. Non a torto, Frossard diceva che Il Dio cristiano sa contare solo fino a uno. E’ proprio in questa dimensione personale del messaggio cristiano che nacque il concetto moderno di libertà, che non conosce più nè razza nè ceto sociale. Certo, la rivoluzione cristiana non ebbe una immediata ricaduta politica ma le conseguenze teologiche furono determinanti. La successiva concettualizzazione della libertà individuale in età moderna, si basa infatti proprio sulla libertà cristiana. Tutto l’umanesimo si basava proprio sulla libertà umana, un concetto irrinunciabile anche per Erasmo da Rotterdam che Lutero considerava un padre spirituale. La rottura definitiva tra i due si ebbe proprio quando Lutero scrisse il suo “De servo arbitrio” in cui negava il libero arbitrio. Erasmo invece  era profondamente convinto che la Salvezza fosse una questione di grazia divina ma anche di libertà divina. Il grande umanista cattolico dimostrava così non solo di aver recepito la lezione biblica ma anche uno dei contenuti fondamentali della rivoluzione che il Cristianesimo aveva apportato nella storia dell’uomo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: