Il bambino è malato? Allora la madre surrogata deve abortire

Una coppia di Vancouver ha voluto che la donna da cui aveva affittato l’utero non partorisse il figlio Down


Cronache dal Mondo Nuovo. Dopo aver fatto ricorso all’utero in affitto per avere un figlio, una coppia di Vancouver ha scoperto con l’amniocentesi che il bambino atteso era affetto da sindrome di Down. A quel punto, ha preteso che la “madre surrogata” abortisse. La vicenda è finita sui giornali canadesi solo perché la madre surrogata all’inizio si è rifiutata di dar seguito alla richiesta della coppia. Ne è nato un contenzioso – davvero degno della fantasia di Huxley e del suo “Brave New World” – sul valore dell’accordo privato concluso in precedenza, che garantiva ai committenti la possibilità di rifiutare un figlio malato. I due genitori biologici hanno annunciato che se il bambino fosse nato (ma alla fine l’aborto c’è stato), loro non avrebbero assunto nei suoi confronti nessuna responsabilità. E’ la logica commerciale: c’è una coppia di committenti, c’è una prestatrice d’opera (ufficialmente a titolo di solidarietà, perché le regole canadesi lo richiedono, ma un pagamento c’è: lo chiamano “rimborso spese”), c’è un prodotto che deve rispettare certi standard. Se il prodotto è difettoso, il committente recede, e con lo stesso diritto con cui si noleggia una donna per una gestazione, le si intima di interromperla.

Continua su FOGLIO QUOTIDIANO

Annunci

5 Responses to Il bambino è malato? Allora la madre surrogata deve abortire

  1. skayrose59 says:

    Ti lascio un saluto caro Ettorino e…buon lavoro con la nuova piattaforma. 😀

  2. Ettore says:

    Grazie carissima, e benvenuta 😀

  3. rrapace says:

    Sinceramente, la mia reazione a questa notizia è sconvolgente. Sconvolgente per l’assenza di reazione. Non ho avuto alcuna emozione, nessuno stupore, niente. Forse è l’assuefazione a notizie assurde e macabre. L’abitudine a considerare la vita umana al pari di ogni altra cosa. Un omicidio è considerato l’occasione di accumulare denaro o popolarità. Un bambino lo si accetta solo se alto biondo e con gli occhi azzurri. Per quanto si possa definire divertente, è divertente notare come studiamo la storia: colpevolizziamo e ci scandalizziamo per una figura come Hitler. Ma se facciamo lo stesso ai giorni nostri, è tutto legittimo.
    Stiamo diventando dei mostri… purtroppo…. Chissà se si riuscirà a fermare questo baratro nel quale stiamo cadendo.

    • Ettore says:

      Sì, hai ragione. Molta di questa ostilità contro Hitler è un modo di esorcizzare il fatto che noi siamo solo molto più raffinati. Ma qui siamo oltre l’homo homini lupus, qui siamo alla dittatura della tecnica che è riuscita a portare la logica di mercato fin dentro il cuore di un aspetto così delicato come quello della riproduzione umana.

      Di solito prima di precipitare nel baratro, interviene sempre qualche evento traumatico che finisce col riportare alla ragione. Noi possiamo solo resistere non permettendogli di farci fare l’abitudine a tutto quello che loro chiamano “progresso”. Del resto è sempre così che sono andate le cose, più o meno 😉

  4. skayrose59 says:

    😀 grazie a te….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: