Oggi chiudo windows space: un finale indegno per una lenta agonia

Oggi chiudo il blog di msn. I burocrati di messenger mi
hanno chiesto il consenso per applicare l’eutanasia. In caso contrario, ci
penseranno loro ad una messa a morte d’ufficio. Del resto si tratta di un esito
inevitabile, dopo le inutili, continue e insensate rivoluzioni. Dopo la stolida
politica di scimmiottamento dei social network, per cui gli utenti hanno perso
msn con le sue peculiarità per trovarsi fra le mani una brutta imitazione di fb
che non serve a nessuno.

Non c’è da stupirsi che per “dirigenti” di questo calibro,
che hanno condotto in rovina una piattaforma di successo, la soluzione sia una plateale
lavata di mani. Appaltano i blog ad una piattaforma esterna, magari fra poco
chiuderanno anche la chat o la affideranno allo schifo-chat di fb. E questo
come coronamento di una politica di umiliazione degli utenti, costretti a
subire di tutto. Dalla eliminazione delle statistiche ai micro-commenti.

E così muore un blog. Spazzati via tre anni di vita, decine di
migliaia di visite, centinaia di migliaia di visualizzazioni. Distrutti gli
elenchi creati con tanta cura, soppresso il guestbook. Certo, ce lo
trasferiscono altrove. Ma i burocrati non possono capire che il blog muore
comunque, quello che apparirà su wordpress sarà solo lo scheletro, un fantasma
di quello di prima. Quello cesserà di esistere, con la sua storia.

Alle sette precise di stasera, acconsentirò al trapasso. Solo
per non perdere gli amici e i lettori, che saluto e ringrazio. Altrimenti bisognerebbe
solo abbandonare la nave che affonda, per rispetto dovuto al passato glorioso
di msn. Certo, tutti gli imperi sono destinati a crollare. Ma questo è davvero
un finale indegno.

Annunci

24 Responses to Oggi chiudo windows space: un finale indegno per una lenta agonia

  1. Carlo says:

    Eutanasia, termine esatto..Ovvero trapasso forzato!Resterò in bilico fino alla fine, decidendo se proseguire o se sarà davvero la fine.Buona giornata da Carlo.

  2. ♥ ღ ♥ Mikì ♥ ღ ♥ says:

    Vedo che il messaggio è stato uguale per tutti, pero’ mi chiedo? Perchè chiudere invece di adeguarsi?So ch’è triste :-(Da premettere che non so ancora com’è dall’altra parte, pur avendo spostato il mio blog, so solo una cosa, nel caso in cui non mi dovesse piacere, solo allora decidero’ di dire BASTA,il mio è solo un ultimo tentativo … :-(Tanto altra scelta non c’è ufffffi… che tristezza.

  3. Carlo says:

    Nello stesso modo per cui nessuno vorrebbe mai andarsene da casa sua, se non fosse costretto.Felice pomeriggio.

  4. Ely says:

    Mi dispiace tantissimo!!!! Uno dei miei blog preferiti….Sono stati degli stupidi: prima hanno rovinato i blog facendoli assomigliare a Fb, perdendo così tanti utenti disorientati e indignati, e adesso la Fine. Non me l’aspettavo. Complimenti comunque per il lavoro che hai fatto in questi anni!

  5. Maurizio says:

    Elenchi e resto li perdi però: a quanto mi risulta, si salvano solo post, commenti e categorie. Comunque, a livello squisitamente tecnico, WordPress è migliore, peccato che non abbia ancora capito come si ritocchi l’aspetto, come funzioni la bacheca metà scritta in italiano e metà in inglese e che non sia affatto sicuro che ci siano tutti e proprio tutti i servizi di live.

  6. Ettore says:

    Grazie a tutti. Spero di vedervi dall’altro lato, l’importante è non perdersi di vista 🙂

  7. Silvia says:

    Ciao Ettore,concordo con l’amarezza e nostalgia che traspare dal tuo intervento. Si può spostare, si può crearne di nuovi, si può trovare una piattaforma migliore ma non si può riavere ciò che si è avuto.In bocca al lupo!ps. chissà, finalmente commenterò di là! 😉

  8. Silvia says:

    perchè… il tuo su blogger resta, vero?

  9. Ettore says:

    Sì certo, almeno fin quando non mi cacciano anche di là 😉

  10. Jole says:

    Eccoci qui, siamo su wordpress! Io conoscevo gia questa piattaforma e avevo gia un blog qui. Devo dire che mi piace e se ti dai un pò di tempo piacerà anche a te. E’ sicuramente migliore e da più visibilità. Riguardo le scelte di windowlive, penso che siano stati obbligati dalla fuga verso i networks. Inizialmente hanno cercato di imitarli e di collegarsi a vari di essi ma sinceramente la cosa era diventata complessa e per niente funzionale. Esplora dall’interno i temi, i widget, la testata personalizzata, l’opzione di condivisione per i post direttamente su fb sia per te che per i lettori…..non ti scoraggiare, i cambiamenti non piacciono mai a nessuno ma conoscendo WP, non può non piacere. ciao! ti abbraccio
    PS: in questo momento ho spuntato sotto la casellina per ricevere via mail sia la presenza di nuovi commenti a qst post che la notifica di altri post che scriverai 🙂

  11. clydes says:

    come ti capisco… 🙂

  12. kukky75 says:

    Passavo di qui per caso…anche io con il lutto nel cuore per il TRApasso del mio Space. Ma come tu stesso dici ormai non era più la stessa cosa quindi meglio provare a cambiare!!!!
    😉
    Cmq ottimo post…se capisco presto come funziona qui magari ritorno a leggerti…

  13. pedrazel says:

    Ehi, sei ettore?!
    Wela!!!
    Sono zel… tutti esuli!

  14. clydes7470 says:

    ti comprendo perfettamente, ma tutto sommato dopo un pò di smarrimento riusciremo a cavarne fuori qualcosa. Non ho ancora capito se si può personalizzare WP o se è standard…. vedremo. Buon proseguimento

  15. clydes7470 says:

    dimenticavo ma sta faccenda dei commenti in moderazione non si può eliminare? altrimenti se devi approvare tutti quelli che scrivono passi le giornate con le mail

    • Ettore says:

      Penso di no. Cmq se vai nelle bacheca, a sinsitra c’è la casella dei commenti. Da lì puoi approvare tutti i commenti in sospeso. Poi sempre nella bacheca puoi cliccare su “aspetto” o direttamente su “cambia tema”. puoi solo cambiare il tema del blog e scegliere il colore, per il resto bisogna essere esperti. Però almeno di temi ce ne sono tanti.

  16. Deborath says:

    Ciao Ettore, sono assolutamente d’accordo con quanto hai scritto…
    Che grande tristezza…
    Io odio WP, non ci capisco nullaaaaa!!!!

  17. Ettore says:

    Sì, è un pò più complicato. Ma offre più servizi e col tempo ci si abitua 😉 Ciao.

  18. angelonocent says:

    Caro Ettore, io è la seconda volta che sloggio. Nella prima, temporeggiando per non traslocare su un sito in lingua inglese, tra la sera e la mattina ho perso un’ottantina di amici e anni di lavoro andato in fumo.

    Questa attraversata del deserto verso la Terra Promessa, riserva imboscate.
    Lavoriamo nella Vigna del Signore. Questo è solo uno strumento.
    Mi rendo conto che non bisogna affezionarsi troppo. Sempre pronti a mainare le vele.

    Buona navigazione.

  19. Ettore says:

    Eh sì, per fortuna o purtroppo così è la vita 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: