La Terra nel Medioevo

E’ opinione diffusa che nel Medioevo la Terra fosse ritenuta piatta.
Si tratta di un argomento da sempre utilizzato per evidenziare l’arretratezza
(quando non l’ottusità) degli uomini dell’Età di mezzo. Il tutto condito dalla
certezza che questa convinzione fosse, in qualche modo, debitrice della Bibbia;
quindi nell’opinione pubblica questa si presenta ancora come un valido e
tagliente argomento contro l’oscurantismo del Medioevo cristiano. Questa accusa,
in realtà, si presenta come priva di fondamento per chiunque abbia una pur vaga
conoscenza della scienza medievale. Quest’ultima infatti aveva come indiscusso
maestro Aristotele, il quale aveva già intuito la sfericità della terra. Anzi,
spiega Grant, questa era “una verità fondamentale del sistema aristotelico del
mondo”. Il Filosofo lo aveva intuito osservando le “linee curve sulla
superficie della Luna durante un’eclisse lunare, sostenendo giustamente che
esse erano formate dall’ombra della terra sferica, quando questa si interponeva
fra il Sole e la Luna”.
E sempre Grant ci informa, ne Le origini
medievali della scienza moderna
, che “gli argomenti di Aristotele erano così
ragionevoli che l’idea della sfericità della Terra fu prontamente accettata” e
mai ragionevolmente messa in discussione. Anche nel sistema ideato da Tolomeo,
altro riferimento importante, la
Terra era sferica.

La maggior parte dei pensatori erano convinti della
sfericità della Terra, da Agostino fino a Tommaso d’Aquino e a Dante che nella Divina Commedia (la quale è anche una
grande opera enciclopedica del sapere medievale) presenta una Terra sferica.
Quindi già prima della scoperta dell’America quello della sfericità della Terra
era un dato acquisito e il rifiuto, da parte dei sovrani portoghesi, di
finanziare la spedizione di Colombo non era dovuto ai motivi solitamente
addotti. Semplicemente Colombo aveva sottostimato la circonferenza della Terra
e il viaggio sembrava irrealizzabile per la grande distanza da colmare. I
Portoghesi inoltre avevano già trovato la strada per le Indie dopo la
circumnavigazione dell’Africa. Più interessati furono gli Spagnoli, ma la prima
spedizione di Colombo fu concepita come un tentativo che non richiese grandi
investimenti (come dimostrato dall’esiguo numero delle caravelle). Informazioni
interessanti le fornisce un brillante articolo di Umberto Eco e una buona
trattazione sull’argomento si trova anche su wikipedia:

http://www.repubblica.it/2009/02/sezioni/spettacoli_e_cultura/medioevo-eco/medioevo-eco/medioevo-eco.html

http://it.wikipedia.org/wiki/Terra_piatta#La_Chiesa_antica

Annunci

7 Responses to La Terra nel Medioevo

  1. Alberto says:

    Ma guarda che la Terra E’ piatta. Lo dice qui http://www.alaska.net/~clund/e_djublonskopf/Flatearthsociety.htmXD

  2. Daniela says:

    C’è Uno che dimora sul circolo della terra, i cui abitanti sono come cavallette, Colui che distende i cieli proprio come un fine velo, che li spiega come una tenda in cui dimorare» (Isaia 40:22, La Bibbia non insegna che la Terra è piatta. Il libro dell’Apocalisse, che fa largo uso di allegorie, parla dei "quattro angoli della terra" per riferirsi ai quattro punti cardinali. Anche noi oggi usiamo una terminologia simile quando parliamo del sole che "si alza" e "cala", anche se sappiamo che in realtà è la terra, e non il sole, che si muove.La Bibbia afferma molto chiaramente che la Terra è sferica: la definisce "globo della Terra" (questo è il significato del verso originale ebraico "hug ha arez", in Is. 40:22), e afferma che essa è "sospesa nel nulla" (Gb. 26:7).Nell’evangelo di Luca al cap. 17, Gesù stesso sottintende che la Terra sia un pianeta in movimento quando parla del Suo ritorno. Egli dice che sarà "giorno" (verso 31) e al tempo stesso sarà "notte" (verso 34). Come sappiamo oggi, in ogni momento in alcune nazioni è giorno e in altre è notte, a seconda della parte del globo terrestre che è illuminata dal sole.La nozione di sfericità della Terra è presente nella Bibbia da ben 8 secoli prima dei dogmi del clero romano, e molto prima che Aristotele, Pitagora, Eratostene, fino alla moderna scienza scoprissero che la Terra non è né piatta, né immobile nell’universo.Ciao Ciao !

  3. Davide says:

    … e gli studi di Eratostene di Cirene erano conosciuti (ed apprezzati) nel Medio Evo – cfr. Mario Cavedon, "Astronomia".Un saluto,Davide Gorga

  4. Ettore says:

    Alberto: Ma chi sono questi?! XD

  5. Ettore says:

    Daniela: Anche se la Terra nella Bibbia fosse piatta non mi sembrerebbe così grave, è facile per noi fare i saputelli nell’epoca dove la conoscenza è a portata di un click. Alcuni argomenti che riporti sono interessanti, però vedere nella notte e nel giorno insieme un’indicazione antelitteram del fuso orario mi sembra proprio una forzatura…

  6. Ettore says:

    Davide: Grazie della precisazione 🙂

  7. Daniela says:

    L’importante è mettere i puntini sulle I.Non vorrei che si dicesse che stavolta anche la bibbia narra CHE…..Ciao ciao…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: