Cronaca di un tifoso fai da te III

 
La partita di questo nostro terzo capitolo ha visto i nostri affrontare il Cantù. fra le due squadre nn c’è un vero e proprio gemellaggio ma un rapporto cmq molto amichevole, infatti l’atmosfera è distesa. tanto distesa che il tifoso G.F.(che questa sera ha il fuoco nelle vene) nn esita ad avvicinarsi, davanti al botteghino, ai tifosi ospiti con l’intento di dimostrare la buona relazione che intercorre fra le due tifoserie. la richiesta è uno sportivo scambio di sciarpette che nn si nega mai a nessuno in rapporti così amichevoli e per questo sembra un gesto molto naturale. ovviamente i tifosi ospiti ascoltano la richiesta ma l’entusiasmo spensierato del tifoso G.F. si scontra contro un muro di indifferenza. gli ospiti canturini sembrano infatti piuttosto perplessi e alle ripetute insistenze obiettano con un originale:"Siamo poveri". cmq il match inizia a ritmi forsennati con una serie di triple da parte nostra che sembra di essere già all’ultimo quarto. fra i nostri si distingue anche il ritrovato (si dice in seguito alle reiterate accuse di indegnità da parte del tifoso AF.) Ortiz che delizia il pubblico con i suoi allunghi elastici. per ironia della storia anche io mi ritrovo a gridare con gli altri: "EVVIVA STALIN!!". No, la cortina di ferro nn è risorta e tantomeno nella nostra città. per svelare l’arcano basta controllare il nome completo del giocatore che è Stalin Ortiz. cmq con tutti quei Stalin per aria sembra di essere alla Quarta Internazionale e come in ogni Internazionale che si rispetti si sogna la conquista del mondo. intanto anche i canturini mettono delle triple ma alla prima realizzazione di queste si verifica uno strano fenomeno: il tifoso G.F. esulta inspiegabilmente. quelli che lo vedono lo guardano come un eretico e arrivano occhiatacce da tutte le parti. qui per svelare l’arcano è necessario controllare il contratto prematrimoniale del suddetto tifoso il quale pare preveda una clausola che impone al futuro contraente di esultare alla prima tripla (e solo quella) del Cantù per il rispetto delle origini etniche della consorte. dopo l’adempimento di questa barbara pratica la partita continua con ritmo regolare che ci vede sempre in testa. quando appare ormai chiaro che la vittoria è a un passo (anche se con un gioco nn proprio brillante) il tifoso A. si appresta ai suoi salti mortali ma questa volta deve rinunciarvi perchè c’è ancora meno spazio del solito e soprattutto perchè dietro di lui ci sn io che nn gradirei in maniera particolare una testata nel mento. la partita è vinta ma le esultanze sn moderate perchè la testa è già altrove, allo storico traguardo delle final eight della settimana successiva. mentre il pubblico defluisce lentamente noi restiamo al nostro posto e il tifoso S. contempla lo spettacolo dei festanti in campo (con tanto di colonna sonora) sempre con quel suo alone mistico che nessuno oserebbe interrompere. alla fine anche noi ce ne andiamo e il tifoso S. diventa il guidatore S. che ci porta dove possiamo rompere il giogo della fame…
Annunci

One Response to Cronaca di un tifoso fai da te III

  1. giovanni says:

    Barra sei mitico. L’unica cosa è che non è un contratto prematrimoniale, ma preDICO. Poi simmo nui i pezzenti: na sciarpetta volevo mica a casa e berlusconi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: